Ultime:

Precari ancora senza stipendio

Come avevamo ampiamente preannunciato, aver emanato un decreto per fare in modo che i precari ricevano lo stipendio in modo regolare non è una misura affatto sufficiente a risolvere il problema dei ritardi nei pagamenti. Ne sono testimonianza le lettere di protesta e le numerose segnalazioni che la nostra segreteria riceve quotidianamente.

Scrivere all’interno di un decreto che per i dirigenti responsabili si configurano responsabilità disciplinari, risulta essere inutile se non si cerca di capire e di risolvere il motivo per il quale i pagamenti vengono effettuati in ritardo.  Da diversi anni quando si arriva a settembre-ottobre i soldi disponibili sul capitolo di spesa del bilancio dedicato al pagamento delle supplenze si esaurisce, è questo il vero problema; con l'adozione dell'organico potenziato si pensava che la spesa per le supplenze sarebbe diminuita in modo significativo ma ciò non si è verificato. Come Sindacato Asset Scuola riteniamo che per risolvere alla radice il problema sia necessario prevedere uno stanziamento iniziale adeguato alle spese da affrontare. Riteniamo che scaricare la colpa sui dirigenti sia profondamente ingiusto oltreché tecnicamente errato.

Fedeli firma il decreto: cambia l’Esame della scuola secondaria di I grado

on 12 Ottobre 2017
Fedeli firma il decreto: cambia l’Esame della scuola secondaria di I grado

Scuola, Fedeli firma il decreto: cambia l’Esame della secondaria di I grad...

Concorso Educatore Asili Nido Brescia

on 09 Ottobre 2017
Concorso Educatore Asili Nido Brescia

Sono aperti i termini per la presentazione delle domande di partecipazione alla...

Roma Concorso per cinquanta insegnanti della scuola dell'infanzia e cinquanta educatori asilo nido

on 28 Settembre 2017
Roma Concorso per cinquanta insegnanti della scuola dell'infanzia e cinquanta educatori asilo nido

Procedure selettive pubbliche, per titoli ed esami, per l'assunzione a tempo ind...

« »

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e i nostri servizi. Continuando ad utilizzare questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookie.